Zanzare K.O con disinfestazione e piccoli accorgimenti

Il contenimento e la disinfestazione delle zanzare, tra cui la zanzara tigre, si realizza attraverso accorgimenti utili a limitare lo sviluppo e disinfestazioni, utilizzando prodotti ovulicidi e larvicidi. Le zanzare, oltre ad essere insetti molto fastidiosi a causa delle loro punture pruriginose, possono essere vettrici di malattie virali, febbre gialla, febbre Dengue e altre malattie perciò è importante intervenire in modo mirato ed efficace con metodi professionali, come quelli utilizzati dalla nostra azienda con sede a Bergamo.

Le zanzare

L’esemplare adulto di Aedes Albopictus (zanzara tigre) è di dimensione tra 1 e 8 mm, di colore nero a bande bianche; durante il giorno si rifugia in siepi, cespugli al riparo dal sole e con elevata umidità per deporre le uova. Nei centri abitati l’infestazione è associata ai tombini e alle bocche di lupo per lo sgrondo dell’acqua piovana delle strade; tuttavia, un ruolo determinante nella diffusione e nello sviluppo delle infestazioni è giocato da focolai che si trovano in aree private come:

  • grondaie otturate, caditoie e tombini pluviali;
  • annaffiatoi, secchi e sottovasi;
  • teli di plastica che coprono cumuli di materiale;
  • abbeveratoi per animali;
  • anfore e rocce ornamentali.

Questi ambienti, quando sono umidi e ricchi di residui vegetali (foglie scarti) sono un elemento d’attrazione per la deposizione delle uova della zanzara, che può trasmettere malattie tropicali nell’uomo, come febbre gialla, Chikungunya e Dengue. Inoltre la puntura può causare gonfiori e irritazioni persistenti, pruriginose o emorragiche spesso anche dolorose.

Disinfestazione con prodotti larvicidi

Il primo passo per proteggere l'area in cui è necessario combattere questi insetti è la prevenzione: occorre eliminare o diminuire i potenziali focolai, evitando l'abbandono di contenitori in cui possa raccogliersi dell'acqua piovana. In seconda battuta è importante intervenire con prodotti larvicidi nei pozzetti di scarico delle acque e di trattamenti adulticidi nelle aree verdi. I trattamenti devono essere eseguiti da aprile ad ottobre d’ogni anno con regolarità, e vanno ripetuti in caso di pioggia. I prodotti larvicidi utilizzati sono a base di Methoprene, Diflubenzuron, Pyriproxyfen sotto forma di diversi formulati commerciali. È bene ricordare che si stanno usando prodotti chimici, pertanto vanno tenuti lontano dai bambini e dagli animali domestici, ed utilizzati con guanti e mascherina seguendo le dosi consigliate sull’etichetta. Per le vasche ornamentali è possibile utilizzare soluzioni naturali come pesci larvivori quali pesci rossi e la Gambusia, mentre per il trattamento adulticida in esterno è bene utilizzare formulati a base di pietrine naturali e piretroidi. MOCIT SNC a fronte di una richiesta di intervento contro le zanzare si propone come consulente esperto e offre professionali servizi di disinfestazione antilarvali e adulticidi, programmando gli interventi per prevenire il ripetersi del fenomeno di infestazione.

prevenzione zanzare
Share by: