Disinfestazione termiti

termiti mocit

Le termiti (isotteri) sono insetti alati che,come anche le formiche, vivono in grandi colonie a formare caste e società.

 

Le termiti vengono generalmente distinte in: terricole, lignicole ed arboricole.
A seconda della specie, i nidi delle termiti possono variare nella ubicazione, nell’architettura più o meno complessa e nei materiali per la costruzione, ma tutti sono dotati di particolari elaborazioni che consentono di creare un microclima caratteristico.

 

Hanno una colorazione pallida e con esoscheletro di poca consistenza.
L'addome della regina può ingrandirsi fino a 100 volte dello stadio iniziale, limitandone anche la possibilità di muoversi.

 

L'ordine delle termiti raccoglie più di 2800 specie raggruppate in 5 famiglie di appartenenza; in Italia sono presenti 2 specie: il Kalotermitide (Kalotermes flavicollis) ed il Rinotermitide (Reticulitermes lucifugus).

 

Quest'ultima, tipica Termite sotterranea, si sposta nel terreno, dimostrando stupefacente mobilità; non a caso è responsabile di gravi attacchi alle strutture lignee di edifici antichi e moderni, luoghi di culto e d'arte, archivi e biblioteche. Può provocare persino il crollo di tetti e pavimenti.

 

Questa termite vive in colonie di milioni di individui comprendenti più caste, diverse per aspetti e funzione: operai, soldati, riproduttori.

 

La coppia di reali (riproduttori) sono alati e di 10mm circa di colore nero; mentre i soldati e le operaie sono di 5mm di colore giallo-grigio e si differenziano tra loro per via delle mandibole più forti e sviluppate nei soldati.
Le operaie sono i diretti responsabili dei danni: consumano e digeriscono la cellulosa, che poi trasmettono agli altri membri della colonia per rigurgito boccale.

 

Le termiti si spostano negli edifici sfruttando tutti gli spazi disponibili come anfratti nelle fondamenta, canalizzazioni sanitarie, elettriche e telefoniche, interstizi in murature e pavimentazioni.

 

La specie di termiti Reticulitermes lucifugus rifugge la luce e l'aria libera, per questo è cosi difficile individuarne la presenza.

 

La colonia o termitatio resta confinata nell'ambiente stabile del nido o dei camminamenti protetti, costruiti per procedere al di fuori del terreno: simili a cordoncini terrosi addossati alle pareti di muri umidi o pendenti come stalattiti da soffitti e travi, rappresentano un chiaro indizio di infestazione da termiti.

 

A differenza dei tarli, le termiti non 'forano' il legno, infatti non mostra sintomi visibili dall'esterno: la termite lo svuota dall'interno e ne rispetta gli strati superficiali, senza produrvi fori o rosura di nessun tipo.
L'incessante lavoro di scavo degli operai, rimane solitamente celato ai nostri occhi, rendendo più difficoltosa l'individuazione in tempo, prima di causare la rottura o il cedimento definitivo del legno.

COME ESEGUIRE UNA DISINFESTAZIONE DI TERMITI

MOCIT utilizza un sistema di esche alimentari contenute in stazioni sigillate, formulate con un principio attivo ad azione ormonale: l'Esaflumuron, che ha effetto antichitinizzante: ossia che interrompe il processo di muta risultando letale per le termiti ma è totalmente innocuo sia per l'uomo che per gli animali domestici.

 

Le termiti (operaie) visitano spontaneamente queste stazioni per nutrirsi delle esche, ma non muoinono subito dopo l'ingestione: hanno infatti tutto il tempo di veicolare l'Esaflumuron all'interno della colonia, poichè tornando nel termitaio per sfamare la restante parte della popolazione, contaminano i componenti più insidiati altrimenti irraggiungibile con i metodi di lotta tradizionali.

Share by: